barbarabaiocchi.com logo
Beauty baby contest
1 / 24 ◄   ► ◄  1 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Beauty baby contest
2 / 24 ◄   ► ◄  2 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Beauty baby contest
3 / 24 ◄   ► ◄  3 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Beauty baby contest
4 / 24 ◄   ► ◄  4 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Beauty baby contest
5 / 24 ◄   ► ◄  5 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Beauty baby contest
6 / 24 ◄   ► ◄  6 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Beauty baby contest
7 / 24 ◄   ► ◄  7 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Beauty baby contest
8 / 24 ◄   ► ◄  8 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Beauty baby contest
9 / 24 ◄   ► ◄  9 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Beauty baby contest
10 / 24 ◄   ► ◄  10 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Beauty baby contest
11 / 24 ◄   ► ◄  11 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Beauty baby contest
12 / 24 ◄   ► ◄  12 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Beauty baby contest
13 / 24 ◄   ► ◄  13 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Beauty baby contest
14 / 24 ◄   ► ◄  14 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Beauty baby contest
15 / 24 ◄   ► ◄  15 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Beauty baby contest
16 / 24 ◄   ► ◄  16 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Beauty baby contest
17 / 24 ◄   ► ◄  17 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Beauty baby contest
18 / 24 ◄   ► ◄  18 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Beauty baby contest
19 / 24 ◄   ► ◄  19 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Beauty baby contest
20 / 24 ◄   ► ◄  20 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Beauty baby contest
21 / 24 ◄   ► ◄  21 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Beauty baby contest
22 / 24 ◄   ► ◄  22 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Beauty baby contest
23 / 24 ◄   ► ◄  23 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Beauty baby contest
24 / 24 ◄   ► ◄  24 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Beauty baby Contest affronta il tema dei concorsi di bellezza per bambini negli USA. La ricerca intrapresa nel 2009, prende in considerazione alcuni stati americani, in prevalenza quelli istituiti in Texas e nell'Illinois. Il lavoro ha previsto sia l'indagine fotografica durante le sfilate, quindi la "facciata pubblica" delle piccole miss, sia l'analisi presso le abitazioni delle stesse bambine, quindi in un luogo maggiormente intimo e privato.
L'attenzione si concentrata su un argomento che in Italia non è ancora stato preso in esame ma che in America è all’ordine del giorno, tanto da diventare un vero e proprio business, se si pensa che negli Usa esistono 25.000 concorsi e 3 milioni di piccole concorrenti.
Il corpo della bambina, qui perde pertanto la sua reale identità, divenendo qualcosa più simile ad un "oggetto", un piccolo automa da allenare ed istruire, cercando di trasformalo in macchina per produrre soldi.
Tanti ed importanti sono i concetti che rientrano in queste immagini, come: la società americana, il rapporto genitore-figlio, il riscatto sociale, per mezzo della bambina, di madri o padri che non hanno raggiunto quello che si aspettavano ottenere nella loro vita, oppure i genitori che non crescono, eterni "Peter Pan", andando incontro ad un vero e proprio ribaltamento dei ruoli.
loading